Bacialè

Bacialè
Rivisitazione in chiave Sagrin di un complesso stile belga, le Saison.
Storicamente prodotte per il braccianti estivi come parte del compenso (fino a 5 litri al giorno!), derivano il nome appunto dalla stagionalità della produzione, in quanto venivano prodotte in inverno perché fossero pronte per la stagione del raccolto. Birra non troppo alcolica perché non fosse fonte di ‘spirito’ per i lavoratori, ma comunque robusta per attraversare indenne i mesi primaverili.
Caratterizzata da una miscela di malti di cereali, a farla da padrone sono l’immancabile orzo e una buona percentuale di frumento, che dona freschezza e fragranza alla base leggermente caramellata.
L’unicità di questa birra risiede nella miscela di spezie ed erbe aromatiche molto fresche e ricche di oli essenziali: la Bacialè è l’unica birra Sagrin ad essere speziata! Caratterizzate da note mentolate che derivano dalla menta piperita in foglie (fresche, se in stagione) di Pancalieri, e altre più citriche date dalle bucce di Limoni DOP presidio Slow Food. Il luppolo, mediamente presente, aiuta l’equilibrio e aumenta l’intensita olfattiva con un profilo agrumato e erbaceo.
Rimane una birra fruttata, mediamente strutturata, rinfrescante e dissetante!
Provatela con degli antipasti freschi come verdure crude e olio d’oliva, oppure un leggero fritto di verdure in tempura o mozzarelline impanate, o ancora con un primo di cereali che ricordano le fondamenta della Bacialè!

Colore: 
Giallo
Gradazione: 
6.00
IBU: 
31
Temperatura Servizio: 
6-8°C
Formati: 
Bottiglia 33 cl.
Bottiglia 75 cl.
Fusto 20 Lt
Fusto 30 Lt