Il Birrificio Sagrin si trova a Calamandrana (AT) in un territorio la cui identità è profondamente legata all’eccellenza della produzione enologica e gastronomica piemontese, ricco degli influssi delle zone patrimonio UNESCO di Langhe, Roero e Monferrato.
Ispirato dalla passione ventennale di Matteo “Billy” Billia e Giuseppe Luci e sostenuto da lunghi anni di lavoro e di ricerca in ambito brassicolo, l’impianto del birrificio, interamente progettato dai due soci, diventa produttivo nel 2015 con l’aspirazione di unire la tradizione enologica del territorio e l’approccio eclettico della birra artigianale.
E’ con questo obiettivo che il birrificio suddivide la sua produzione in due linee: la linea BUNPAT, con una birra chiara e una rossa caratterizzate dalla freschezza e dal basso contenuto alcolico, e la linea SAGRIN, che costituisce la vera anima del birrificio e conta sei birre ricche di carattere, tra cui le tre IGA, quintessenza dell’intero progetto.
Per valorizzare ulteriormente le birre Sagrin è stata inoltre realizzata una bottiglia che potesse essere in grado di riflettere l’eleganza del prodotto, caratterizzata dalla semplicità della grafica e impreziosita dalla serigrafatura vetro su vetro.

 

#amantidelleiga

 

La nostra filosofia si racchiude in un hashtag, che per noi significa molto:

 

  • aver creduto in uno stile quando ancora non esisteva (la prima Samos fu prodotta e presentata a Pianeta Birra a Rimini nel 2007); • aver creduto in uno stile come linea guida del birrificio, fondendo idee del mondo enologico con quelle del mondo brassicolo;
  • aver creduto in uno stile fino in fondo, culminato con il bronzo al BBC 2017 e 2019;
  • far conoscere il nostro territorio, le Langhe, il Roero e il Monferrato, attraverso il legame con le sue eccellenze.